Morso


MORSO

(V.Musto)

Provo a figurarmi e scendo
Vado ad alienarmi in centro
Manco il tempo di riflettere allo specchio
Piuttosto rifletto col cervello prima che sia vecchio
Che vuoi che sia vecchio?
Siamo ancora noi tra stalle di buoi e sterco
Cammino tra facce che trovo e che non cerco
Non fanno parte del mio cerchio dal momento in cui l’ho scelto
I tempi bui templi in cui ora cammino con lo scettro
Siamo solo noi tutti e due un solo tetto
Mi basta questo
Torno a casa presto del giorno dopo penso

Rit
A vit è nu muorz ca nisciun te fa rà (Ohhh) vienatell a piglia
A vit è na corz ca nisciun po fermà (Ohhh) ‘mparate a cammenà
A vit è nu muorz ca nisciun te fa rà (Ohhh) vienatell a piglia
A vit è na corz e nun me pozz chiù fermà (Ohhh) ma che curr a ffà?

Dormo poco tanto quanto parlo
Parli troppo però stai borbottando
Voglio essere abile, magari riuscire
Quello che dici è alibi di ciò che non riesci a dire
Lo racchiudo in una lettera a Gianluca che va in buca come l’otto
Non sono in fuga anzi lotto
Non una ruga; giovanotto
Non posso starci sotto, stai zitto e dacci il doppio
A volte penso di fare bene
e che la vita è un morso; pezzo di pane
La vita è un soffio? cazzo di guaio
La vita da sbroffio? cazzo ne sai oh!
E fammi bere mentre le ascolto le espressioni
Del tuo volto che stai sotto quando suono e mi rivolgo
Come uno che nei suoi testi muove
ciò che vorresti dire a me, faccio da testimone
La vita è un morso è come il cielo; unico
Lo vedo a colori e mosso quando non sto lucido e credo
Prima di parlare basta conoscere
Sai contarmi i problemi ma non li sai risolvere

Rit

A vit è nu muorz ca nisciun te fa rà (Ohhh) vienatell a piglia
A vit è na corz ca nisciun po fermà (Ohhh) ‘mparate a cammenà
A vit è nu muorz ca nisciun te fa rà (Ohhh) vienatell a piglia
A vit è na corz e nun me pozz chiù fermà (Ohhh) ma che curr a ffà?

 

è solo un morso non puoi farci troppe cene
e pure sto gonfio, sarà perchè si beve
che non si vede? Beh non si crede
Abbagliato in queste sere dove abbiam sbagliato bene
Wazy…dona flow con vari nomi da svarioni
e le dottrine dei rioni dei quartieri poco buoni
Mi fumo le occasioni
incartate strette in un pacchetto da portare fuori
Me le godo, me ne drogo e luccichiamo
perchè voglio solo il meglio come Lucano
Se partiamo non dirmi dove andiamo; indoviniamo
In ogni dove stiamo bene se quel dove lo inventiamo

 

Bridge x2:
Questa va a chi porta il pane a casa
e a chi invece porta un disco di Oyo Waza
Dj Skizo che stende la produzione
Ed io dall’altra parte parto senza interruzione

 

E capì fratammè? …chest va a te
Sta tranquill…nun te fa piglia mai do mal attuorn
A vita è una sol vivatell senza scuorn…
E nun sta ‘ncazzat….e si stai ncazzat ? sientete sta canzone…
One, two…wazy…..